Domenica 9 ottobre 2016: Marcia per la Pace Perugia-Assisi

di Pubblicato in Eventi

Marcia per la Pace

Un cammino per la pace, perché la pace è un diritto.

Domenica 9 ottobre le scuole d’Italia s’incontreranno nei Giardini del Frontone di Perugia alle 9.00, per un cammino di pace  e di fraternità.

Una grande iniziativa di solidarietà e di educazione alla pace, ai diritti umani, all’inclusione e alla cittadinanza responsabile, che vede come protagoniste le scuole, i giovani, le nuove generazioni che si affacciano al futuro.

Nella Marcia per la pace studenti, insegnanti, e dirigenti scolastici si affiancheranno, assieme percorrendo e condividendo la strada dell’educazione alla cittadinanza del mondo, abbracciando la Costituzione,  i diritti umani, la lotta alla legalità, al dialogo interculturale intrecciato con il dialogo ecumenico e all’ambiente sostenibile.

La Marcia Perugia-Assisi del 9 ottobre s’inserisce nel Programma Nazionale di Educazione alla Cittadinanza Democratica “Pace, fraternità e dialogo. Sui passi di Francesco” 2015-2016. Gli attori di questo evento sono: la Direzione Generale per lo Studente, l’integrazione, la partecipazione e la Comunicazione del MIUR ed il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i Diritti Umani, oltre che la Rete nazionale delle scuole per la pace e i diritti umani e, ultimo ma non ultimo la Rivista “San Francesco Patrono d’Italia” curata dai Francescani del Sacro Convento d’Assisi e la Tavola della pace.

La Marcia per la Pace, entra a far parte di quei punti saldi del Programma quinquennale 2014-2018: “Dalla Grande Guerra alla Grande Pace” che promuove la riscoperta del grande valore della pace partendo dalla viva memoria della prima guerra mondiale. Un’ iniziativa di grande importanza soprattutto per le nuove generazioni.

Organizzare in questo momento la Marcia è un modo concreto per avviare l’anno scolastico, permettendo a tutti gli studenti di essere attori di una grande iniziativa di pace  e fraternità, all’insegna dell’educazione alla cittadinanza responsabile, alla pace e ai diritti umani. Partendo dalla valorizzazione delle attività avviate dalle singole scuole in tutta Italia si favorisce tra i giovani il rispetto dell’altro, l’integrazione, la convivenza ed il dialogo interculturale, educandoli alla pace nel rispetto dei diritti umani e alla cittadinanza.

Sostenendo dirigenti scolastici e insegnanti che ogni giorno cercano di cambiare la scuola in un ambiente dove si studia ci si confronta e si condivide la pace, crescendo nel riconoscimento e nel rispetto dei diritti umani.

Partecipare alla Marcia rappresenta un’esperienza unica, un modo civile di crescita personale da inserire nel percorso di formazione dello studente.

Camminando insieme si riscopre la bellezza e la voglia di partecipare per una crescita reciproca, dando libera espressione alle proprie opinioni di pace, di tolleranza e di giustizia, meditando sul sostegno che ognuno di noi può dare alla realizzazione di un mondo più giusto, dando fiato a tutti quei popoli e persone che cercano pace e giustizia.

L’intenzione della Marcia è quello di trasformare una visita d’istruzione in un momento didattico formativo progettuale su cui ritrovarsi, attivando nuove iniziative  progettando insieme a studenti di tutta Italia.

Questa grande opportunità è un occasione per caldeggiare l’ambiente studentesco da nord a sud fortificando i loro talenti organizzativi, chiamandoli ad Organizzare la Marcia Perugia-Assisi, riflettendo sulle ragioni, gli obiettivi, i contenuti e le strategie organizzative, includendo coinvolgendo il maggior numero di studenti per arrivare ad una risoluzione dei problemi.

Lungo la Marcia ci saranno oltre la gestione dell’accoglienza e del corteo letture di poesie e brani, esibizioni musicali e canore, cartelli e striscioni e la grande bandiera della Pace.

La partenza della Marcia è prevista alle ore 9.00 dai Giardini del Frontone di Perugia ed arrivo alla Rocca Maggiore di Assisi alle 15.00 dove ci sarà la manifestazione di chiusura, fine lavori ore 16.30.

Autore: Franco Collodet

Sociologo e scrittore, studi specialistici in gestione delle politiche sociali. Studi specialistici in Scienze Storico-Antropologiche delle Religioni, professore presso l’Istituto Volterra-Elia di Ancona. Master presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini. Esperto dei cammini religiosi in Europa e in Medio Oriente.