Giubileo dei Ragazzi e delle Ragazze, 23-24-25 aprile 2016, Roma

di Pubblicato in Eventi, Giubileo della Misericordia, News

piazza San Pietro -Città del Vaticano

Nei giorni 23, 24 e 25 aprile 2016 si svolgerà a Roma il Giubileo dei ragazzi dai 13 ai 16 anni.

Il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, con la collaborazione del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della CEI, ha voluto organizzare un evento per quei ragazzi e ragazze che sono troppo piccoli per andare a Cracovia alla Giornata Mondiale della Gioventù del prossimo mese di luglio, ma hanno certamente desiderio di partecipare ad un grande evento interamente dedicato a loro, in cui fare esperienze di incontro e confronto per conoscersi e crescere insieme.
“Crescere misericordiosi come il Padre” è il titolo del vostro Giubileo, aveva detto Papa Francesco lo scorso 6 gennaio in un messaggio per il Giubileo dei Ragazzi e delle Ragazze ,ma è anche la preghiera che facciamo per tutti voi, accogliendovi nel nome di Gesù. Crescere misericordiosi significa imparare a essere coraggiosi nell’amore concreto e disinteressato, significa diventare grandi tanto nel fisico, quanto nell’intimo. Voi vi state preparando a diventare dei cristiani capaci di scelte e gesti coraggiosi, in grado di costruire ogni giorno, anche nelle piccole cose, un mondo di pace.

Riportiamo di seguito il programma pubblicato nel sito ufficiale del Giubileo (fonte www.im.va)

IL PROGRAMMA
Il programma delle tre giornate si articola attorno a quattro momenti principali, tra i quali una grande festa allo Stadio Olimpico il sabato sera.

I. PELLEGRINAGGIO ALLA PORTA SANTA E SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE
Il pellegrinaggio ha inizio con la preparazione alla confessione, che potrà avvenire presso le tre chiese giubilari (San Salvatore in Lauro, Santa Maria in Vallicella e San Giovanni Battista dei Fiorentini) nella mattina di sabato 23 aprile – ma ogni gruppo sarà libero di organizzare la propria preparazione alla confessione, eventualmente anche svolgendola nel corso del viaggio fino a Roma. Per tutta la giornata di sabato i ragazzi seguiranno il percorso riservato dei pellegrini che parte da Castel Sant’Angelo e percorre tutta via della Conciliazione fino a Piazza San Pietro. Qui, all’interno del Colonnato, saranno presenti numerosi sacerdoti disponibili per le confessioni (in diverse lingue). Terminate le confessioni, i gruppi potranno finalmente attraversare la Porta Santa e, seguendo il percorso all’interno della Basilica, giungere sulla Tomba di Pietro per la professione di fede e le altre preghiere per l’indulgenza giubilare.

II. LA FESTA DEI RAGAZZI ALLO STADIO
Dopo il pellegrinaggio, tutti i ragazzi si incammineranno verso lo Stadio Olimpico per la grande festa dei ragazzi. Già solo la folla festante che si metterà in marcia da San Pietro e dal Centro storico di Roma verso lo stadio darà impulso ad un “risveglio” della città, chiamata ad aver cura ed accompagnare i giovani, i loro sogni e le loro speranze. L’accesso alla festa allo Stadio Olimpico sarà riservato agli iscritti al Giubileo dei Ragazzi, ma la festa sarà trasmessa in diretta televisiva e radiofonica (su TV2000 e Radio InBlu) così che i genitori e gli amici dei ragazzi giunti per il Giubileo, ma anche i romani incuriositi, possano vedere quale grande spettacolo di festa riesce ad ospitare uno stadio da oltre 70mila posti, e sentirsi vicini in qualche modo ai loro figli e amici.
Il programma della festa, organizzata con la collaborazione di TV2000, comprende le esibizioni di artisti di primo piano e di sicuro richiamo per gli adolescenti. Hanno già confermato la loro partecipazione: Francesca Michielin, Rocco Hunt, Debora Iurato, Giovanni Caccamo, Moreno, Benji e Fede, Shari, Dear Jack, Lorenzo Fragola e la squadra di acrobati e ballerini di Manolo Casalino. A condurre la serata sarà Alessia Marcuzzi. Anche questo momento manterrà una nota educativa, ma senza nulla togliere alla godibilità della festa: alcune testimonianze di grande spessore aiuteranno i ragazzi a mettere a fuoco quali sono i grandi obiettivi per cui spendere la propria vita.

III. LA MESSA CON PAPA FRANCESCO
La mattina di domenica 24 aprile, alle 10.00, i ragazzi e le ragazze si stringeranno attorno a Papa Francesco per celebrare la Santa Messa in Piazza San Pietro.

IV. LE TENDE DELLA MISERICORDIA
Durante i tre giorni, da sabato 23 a lunedì 25 – sfruttando anche la festa nazionale del 25 aprile – sette piazze nel Centro di Roma ospiteranno sette tende delle testimonianze. Presso le tende i ragazzi incontreranno testimoni di varie associazioni che racconteranno la propria esperienza concreta nelle opere di misericordia, e saranno invitati a lasciare anche loro un segno rispetto a quel tipo di esperienza.
Trovandosi nel cuore di Roma, le tende potranno comunque essere visitate anche dai cittadini romani e dai turisti che si troveranno a Roma durante il weekend lungo, offrendo così un bel segno per tutti.

L’iscrizione all’evento è obbligatoria e sarà possibile iscriversi fino al 31 marzo 2016.

Per maggiori informazioni consigliamo di visitare il sito //www.gmg2016.it/giubileo-dei-ragazzi/

Autore: Redazione