Sacro Monte di Varese, pellegrinaggio con l’arcivescovo Delpini

di Pubblicato in News, Pellegrinaggi


Il 27 ottobre 2018 (sabato), il Sacro Monte di Varese sarà oggetto di un pellegrinaggio da parte del Monsignor Delpini, Arcivescovo di Milano. Nella cornice di questo sacro cammino, meta di pellegrinaggio fin dal medio evo, costituito oggi da quattordici cappelle dedicate ai misteri del Rosario, patrimonio dell’Unesco, che conducono al santuario di Santa Maria del Monte, ci sarà la possibilità per i fedeli di unirsi alla salita.
La partenza è stabilita per le ore 07:00 di sabato 27 ottobre, presso la prima cappella della Via Sacra. Da questo luogo, in compagnia del Monsignor Delpini, Arcivescovo di Milano, si camminerà lungo il viale in assorta preghiera, recitando il rosario, fino all’arrivo a Santa Maria del Monte (stimato intorno alle 8:00). Nel santuario sarà celebrata la Santa Messa di ringraziamento per la canonizzazione di San Paolo VI, a cui parteciperanno anche le Romite Ambrosiane e che sarà trasmessa su Radio Mater.
Ad accrescere il valore artistico e culturale del cammino di Sacro Monte, dal 1982 si è vista aggiungere la statua bronzea, proprio di Paolo VI (per sottolineare la vicinanza di questo santo padre della chiesa al mondo dell’arte), che la Fonderia d’Arte De Andreis ha recentemente ripulito e restaurato. L’Arcivescovo avrà quindi la possibilità di sostare davanti alla statua, anche per rendere omaggio al santo padre.
In seguito, alle ore 11:00, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli appena conclusi lavori di restauro alla XIII cappella (La Pentecoste), presso il Centro Espositivo Mons. Pasquale Macchi, alla prima cappella del Sacro Monte di Varese.

Oltre al pellegrinaggio e alla rassegna stampa, proprio in questo periodo (l’apertura risale al 6 ottobre), sempre presso il Centro Espositivo Mons. Pasquale Macchi, si potrà godere lo spettacolo della mostra d’arte incentrata sulla figura di Paolo VI, dal titolo: “Paolo VI: un Apostolo Instancabile, un Santo Papa”. La mostra durerà per tutto il periodo delle feste natalizie, con l’ultimo giorno possibile di visita stabilito al 6 gennaio 2019. L’orario di apertura è dalle 9:00 alle 16:00.
In mostra si potranno visionare fotografie, paramenti sacri, ritratti, libri e diversi oggetti appartenuti al Pontefice, per raccontarne la vita e la personalità, accanto a opere contemporanee (dipinti, litografie, sculture e medaglie) ad opera di artisti contemporanei. A sottolineare quanto Paolo VI fosse sensibile e vicino al mondo dell’arte, basta ricordare queste sue parole: “… la vostra arte è quella di carpire dal cielo dello Spirito i suoi tesori e rivestirli di parola, di colori, di forme, di accessibilità”

 

Autore: Redazione