basilica di San Pietro

Home

Santuari d'Italia > Santuari in Molise > Santuario Dell'Addolorata

La Storia

Il Santuario trae la sua origine dalle apparizioni della Vergine Addolorata. In località Cesa tra Santi, frazione di Castelpetroso e dalla guarigione di un giovane da una malattia incurabile: la tubercolosi ossea. Siamo nell'anno 1888. Il 28 settembre 1890 viene posta la prima pietra del Santuario, su progetto dell'ing. Francesco Gualandi di Bologna. Il Santuario viene ultimato nel corso degli anni Settanta. Nel settembre 1975 viene consacrato dal vescovo Mons. Alberto Clarinci. Il Santuario è affidato ai Frati Francescani Dell'Immacolata (1990) e alle Suore Francescane dell'Immacolata (1993), che costituiscono un nuovo ramo dell'Ordine Francescano.

Il Santuario

Il Tempio è in stile gotico francese, con numerose guglie. All'interno, nella cappella centrale, è conservato il Simulacro che riproduce la Madonna Addolorata e Gesù morto come si è mostrato nell'apparizione. Altre sei cappelle sono dedicate ciascuna ad un dolore della Vergine Maria, con tele del pittore Amedeo Trivisono. Le formelle delle porte di bronzo riproducono i misteri del Rosario e la figura di Maria della Rivelazione e nella storia della Chiesa. I campanili sono dotati di un bellissimo concerto di campane realizzato dalla Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone. La cupola è ricca di mosaici che rappresentano i Santi più venerati del Molise, mentre le lunette dei portali rappresentano i momenti salienti della vita della Madonna. Sulla cantoira si erge l'organo a 1778 canne realizzato dalla Famiglia Fratelli Ruffatti di Padova. All'esterno un'opera in bronzo del prof. Urbano Buratti che riproduce l'apparizione.