Santuario del Getsemani di Paestum

Storia:



Il Santuario nasce dall’idea del Prof. Luigi Gedda, che dopo aver tenuto una conferenza all’interno della Diocesi di Vallo della Lucania, si recò presso le colline del Cilento per recitare l’ufficio della Madonna. Da quello splendido luogo, che offre una visione panoramica magnifica sul Golfo di Salerno, parte l’iniziativa del Professore di creare un centro di spiritualità per le Chiese del Mezzogiorno. A Roma, propose la sua idea al Dott. Mario Cristallini (Amministratore della Fondazione Getsemani) e all’Architetto Ildo Avetta (autore del Santuario del Getsemani nel Nord Italia). Nella primavera del 1956, si diede inizio alla progettazione, con l’obbligo preciso di mantenere tutte le querce secolari. I lavoranti al progetto (muratori, falegnami, elettricisti ecc.) sono stati per la maggior parti locali, e molti di loro, oggi anziani, ricordano con orgoglio quel periodo.



Santuario:



La struttura ha l’arduo compito di essere un luogo di pace e preghiera nei tempi moderni.



Formato da due edifici, il primo a corpo curvo, che si apre sulla vista del Golfo di Salerno e dell’Isola di Capri, ospita il soggiorno, il refettorio e due aule per piccoli gruppi. Nei tre piani si trovano 60 camere doppie o singole. Nel secondo edificio, con corpo a V, sono comprese altre 25 stanze, suddivise in tre piani.



All’esterno, un ampio giardino circonda il Santuario ed è suddiviso in due percorsi. Il primo è dedicato alla Via Crucis, a metà del percorso, è possibile ammirare un grande anfiteatro, che durante l’estate ospita numerosi pellegrini per la celebrazione eucaristica. Il secondo percorso invece, è dedicato ai misteri del Rosario.



All’esterno, un ampio giardino circonda il Santuario ed è suddiviso in due percorsi. Il primo è dedicato alla Via Crucis, a metà del percorso, è possibile ammirare un grande anfiteatro, che durante l’estate ospita numerosi pellegrini per la celebrazione eucaristica. Il secondo percorso invece, è dedicato ai misteri del Rosario.



La Chiesa Superiore è suddivisa in 3 livelli:




  • Il Primo livello accoglie i fedeli sulla sua gradinata esagonale

  • Il Secondo livello è composto da vetrate in piombo che raffigura la purificazione della Chiesa

  • Il Terzo livello è composto dalle grandi vetrate in cemento che rappresentano l’Assunta, l’Arcangelo Michele ed altri Santi venerati nel meridione.



La Cripta, ospita al centro una statua di Gesù intento nella preghiera, l’opera è dell’artista Giovanni Prini.


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa