Santuario Santa Maria Materdomini

Immerso nel bosco delle Vicenne in provincia di Chieti, il Santuario di Santa Maria Mater Domini fu eretto sui resti di una chiesetta rurale per mano di una famiglia nobile locale che fece costruire un monastero benedettino.



Come ci viene documentato da alcuni scritti del 1056, l’edificio religioso fu preso dall’abate Alberto di Cassino, senza dipendere da alcuna congregazione monastica.



Di notizie storiche riguardanti questo Santuario ne abbiamo relativamente poche tranne quella riguarda la sua lenta decadenza iniziata con la trasformazione ad una semplice chiesetta.



Negli anni successivi, a causa dello stato in cui vergeva il santuario, i terreni passarono nella mani prima di un altro abate locale e poi sotto l’affido di un marchese attraverso una bolla dell’arcivescovo di Chieti.



In dieci anni tra il 1950 e il 1960 furono attuati dei pesanti lavori di ristrutturazione sia costruendo un tetto nuovo che la realizzando un intonaco in cemento, cambiando totalmente l’aspetto originale.



I fedeli di Fraine e di tutta Italia versarono dei contribuiti economici per riportare il santuario all’antica struttura del XI con il tetto in travi di legno (a carpiate) e l’interno in pietra originaria.



Adiacente al santuario, venne costruito un piccolo monastero con un accesso tramite scalinata e due campanili a vela.



Una tradizione storica dell’anno 1000 legata a questo santuario, narra di una apparizione da parte della Madonna ad una giovane pastorella sordomuta, la quale riacquistò l’uso della parola.



I genitori della fanciulla si recarono dal parroco per mostrare il miracolo avvenuto e per riferirgli di costruire una cappella per permettere ai devoti di prepagare, come aveva richiesto esplicitamente la Vergine.



Da questo raccolto, ogni 31 di Maggio, gli abitanti di Fraine festeggiano in onore dei Santa Maria Mater Domini.



Foto Immagini Wikipedia 


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa