Santuario Madonna di Montemauro

Storia:



Risalente tra l’11esimo ed il 12esimo secolo, il Santuario viene menzionato in una bolla papale che Papa Innocenzo III inviò all’Arcivescovo di Conza, il 3 novembre 1200.



Posto a più di 1000 metri sul monte di nome Montemauro e a 5 km circa dal centro abitato. La Vergine viene anche chiamata di Mauriello in memoria dell’omonimo casale che in precedenza occupava quelle terre.



Fino al settembre del 1976 Pescopagano era parte della Diocesi di Conza, poi entrò a far parte della Diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa.


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa