Santuario San Giovanni da Matera

Storia:



Il Santuario dedicato a San Giovanni da Matera, voluta da Monsignor Giacomo Palombella, all’epoca Arcivescovo di Matera, è di recente costruzione. Infatti venne progettata dall’Architetto Luigi Piccinato nel 1961, l’UNRRA-CASAS (Comitato Amministrativo Soccorso Ai Senzatetto), grazie alla volontà e l’impegno dell’imprenditore eporediese Adriano Olivetti, si occupò della costruzione.



Nel dicembre 1962, Monsignor Palombella consacrò la Chiesa, ponendo sull’altare le reliquie dei Santi Martiri Aurelio e Gaudenzio, vennero anche concessi 500 giorni di indulgenza a coloro che ogni anno partecipavano alla festa della Dedicazione.



La Chiesa è un luogo di meditazione e contemplazione spirituale per tutti i fedeli che si recano in preghiera al simulacro del Santo taumaturgo, che custodisce nella croce posta sul petto, alcuni frammenti di ossa autenticati.


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa