Santuario Santa Maria di Valleverde

Storia:



Il Santuario è legato ad una apparizione in sogno della Vergine a Niccolò (un legnaiolo), avvenuta nella primavera del 1266. La Madonna chiese di riferire al Vescovo locale, la sua volontà di fondare una Chiesa per difendere e proteggere il popolo di Bovino.



Santuario:



La Chiesetta venne costruita in località Mengaca (a tre chilometri circa di distanza dall’abitato, proprio nel boschetto della prima apparizione). Successivamente, subì alcuni ampliamenti per rendere la struttura accogliente ai fedeli, purtroppo un violento terremoto la danneggiò gravemente, venne distrutta nel 1987, per far posto al nuovo Santuario in stile moderno.



Il 25 maggio dello stesso anno venne inaugurato da Papa Giovanni Paolo II e il 7 giugno Monsignor Salvatore De Giorgi lo consacrò.



La Chiesa è a pianta triangolare ed è ricco di marmi pregiati, di sculture e di vetrate multicolore, e ospita assieme a numerose operose d’arte la statua della Madonna di Valleverde con il Figlio in braccio, una pregevole scultura in legno risalente al Medioevo e finemente restaurata dal fiorentino Pellegrino Banella nel 1965, lo stesso artista, si è occupato anche di scolpire una nuova statua del Bambino Gesù.


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa