Basilica Santuario S. Antonio

Descrizione: Il Santuario di Sant’Antonio sorge sul luogo dell’antico quartiere «Avignone» dove Sant’Annibale Maria Di Francia dal marzo 1878 iniziò il suo apostolato a favore dei più poveri e bisognosi.

Nel 1881, nelle casette Avignone, veniva inaugurata la prima cappella dedicata al Sacro Cuore di Gesù.

Dopo il terremoto del 1908, il papa S. Pio X donava una chiesa baracca, nella quale Sant’Annibale proclamò Sant’Antonio di Padova “singolarissimo e instancabile benefattore nostro e di tutti

quelli che alle nostre preghiere si raccomandano”. Nella notte tra il 26 e il 27 aprile 1919 un misterioso incendio distrusse la chiesa baracca. Durante l’incendio una donna del popolo gridò: “Non vi preoccupate, ora il Padre Francia ne farà una tutta d’oro”.

Così il 3 aprile 1921 venne posta la prima pietra per la costruzione dell’attuale Basilica-Santuario. Il 4 aprile 1926 si inaugurava la bellissima chiesa sotto il titolo “Tempio della Rogazione Evangelica del Cuore di Gesù” e “Santuario di Sant’Antonio”.

Tempio della Rogazione perché è la prima Chiesa al mondo dedicata per la preghiera per le vocazioni secondo il comando di Gesù “Pregate dunque il Padrone della messe, perché mandi operai nella sua messe” (Mt 9,37-38; Lc 10,2). Santuario di Sant’Antonio per la particolare devozione che Sant’Annibale ebbe verso il Santo di Padova fin dal 1887 con la istituzione del “Pane di Sant’Antonio”. Avvenne che una certa Susanna Consiglio, vedova Miceli, durante l’epidemia di colera, aveva fatto voto al Santo: “Manderò una somma di denaro per il pane degli orfanelli del Padre Annibale, se io e i miei figli resteremo immuni dal contagio”. La signora fu esaudita e sciolse il voto. Da allora Sant’Annibale diffuse questa devozione in tutto il mondo. Il Santuario fu consacrato il 19 Agosto 1937 da Monsignor Pio Giardina, Vescovo Ausiliare di Messina. Il Santo Padre San Giovanni Paolo II, l’11 giugno 1988 visitò il Santuario, durante la sua venuta a Messina per la Canonizzazione della Beata Eustochia Calafato. Il 4 aprile 2006 Benedetto XVI elevava a Basilica Minore il Tempio-Santuario.



Festività: 16 maggio, festa e processione di S. Annibale Maria Di Francia



13 giugno festa di S. Antonio.

Domenica successiva al 13 giugno si svolge la processione del Carro Trionfale del Santo per le vie della città.

Curiosità, storia, prodotti tipici


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa