Santuario Madonna delle Grazie Valdibrana

Storia:



Il piccolo Santuario pistoiese dedicato alla Madonna di Valdibrana, risale al 1650 e nacque grazie agli sforzi delle famiglie Petrucci, Bargellini e Civinini. La piccola Cappella subì alcune modificazioni all’inizio del 20esimo secolo, questi cambiamenti hanno portato al Santuario l’attuale aspetto neoclassico.



I fedeli alla Santissima Vergine si recano in questi luoghi sin dal 14esimo secolo, difatti all’interno della costruzione veniva custodita la pietra dove la Madonna appoggiò il piede durante un’apparizione miracolosa.



Questo Santuario è noto per la serie di Miracoli e apparizioni della Vergine. Il primo si svolse circa quindici anni dopo la peste del 1348. Una piccola pastorella, Maria de Lippi per la cronaca, mentre badava alle pecorelle ne perse una, la giovane ragazza rimase fuori tutta la notte per cercarla. La stanchezza però ebbe la meglio sulla pastorella e si addormentò su di un prato, venne svegliata da una “Veneranda Donna” che si identificò come la Madre di Dio. Questa Donna consegnò alla piccola pastorella Maria la pecora smarrita e chiese di tornare con suo padre a cercarla sotto a quei pruni dove era apparsa. La giovane tornò a casa, ma non disse nulla al padre.



La notte seguente la Madonna apparve in sogno a Biancho de Lippi, padre della pastorella, e chiese di essere recuperata sotto i pruni, l’uomo si recò nel luogo indicato dalla Vergine assieme al curato.



Mentre Biancho, Maria ed il prete erano intenti ad estrarre il tabernacolo dalla terra, passò di lì un cieco che si chinò per chiedere alla Santissima Vergine di rendergli la vista, la richiesta di miracolo venne esaudita e l’uomo dopo aver acquisito nuovamente la vista tornò alla propria casa felice.



Per molti anni si ritenne che il dipinto facesse parte della serie di numerosi ritratti di San Luca Evangelista, nel 1650 si scoprì da un’iscrizione che “Valerio Virgilio Ciappini dipinse l’immagine il 22 luglio 1263”, attualmente il dipinto è custodito all’interno del Santuario.


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa