Monastero Madre della Misericordia

Ordine del Santuario: Carmelitane Scalze

Storia: Il Monastero della Madre della Misericordia di Villar de Quart è una fondazione piuttosto recente situata a circa 8 km da Aosta. La sua nascita è dovuta ad un gruppo di sacerdoti, desiderosi della presenza di un Monastero tra le montagne della Val d’Aosta riuscirono a costituire una fondazione per la realizzazione della struttura. Nel maggio del 1987 fu posta la prima pietra e due anni dopo Giovanni Paolo II, papa Wojtyła, in Val d’Aosta per le vacanze estive benedì il monastero in via di ultimazione. Lo stesso anno esattamente il 2 ottobre del 1989 si è dato inizio alla vita monacale di clausura per le otto Carmelitane Scalze. Il monastero è stato progettato dagli architetti Roberto Gabetti e Aimaro Oreglia d’Isola entrambi di Torino. Tutto il complesso  è stato organizzato attorno al chiostro centrale che segue lo stile classico dei monasteri carmelitani. La chiesa si alza al cielo con il suo campanile a vela.

Santo del Santuario:  Beata Vergine Maria, Madre della Misericordia

Da vedere: All’interno del Santuario si può ammirare la scultura artistica in legno di Siro Vierin posta nella cappella del monastero dedicata Maria, Madre della Misericordia.

Utility: Parcheggio gratuito davanti al Santuario.

Prodotti: Le Carmelitane Scalze dedicano gran parte della giornata al lavoro manuale che compiono in comunione; vengono creati presepi in terracotta ed in tele di juta.

Esperienze spirituali: Dalla cappella esterna si può partecipare alla liturgia delle Ore. Giornate di raccoglimento in preghiera per ragazze in ricerca vocazionale. A richiesta è possibile anche avere privatamente in parlatorio un incontro con le monache.

Festività significative: 16 luglio Beata Vergine Maria del Monte Carmelo. 1 ottobre santa Teresa di gesù bambino, 15 ottobre santa Teresa d’Avila, 16 novembre Maria Madre della Misericordia, 14 dicembre San Giovanni della Croce.

Libro consigliato: Bruno Secondin, Luis Gamboa Arostegui, “Alle radici del Carmelo” ed. OCD, Roma, 2005.  Le opere dei santi carmelitani: Santa Teresa d’Avila, Santa Teresa di Gesù Bambino, San Giovanni della Croce e la beata Elisabetta della Trinità.

Curiosità: Il Monastero ha ricevuto la visita di due Papi: Giovanni Paolo II e Benedetto XVU . Questa è la definizione che Giovanni Paolo II  diede del monastero: “come il cuore, pur rimanendo nascosto, è all’origine di tutta l’attività che il corpo sviluppa, così la contemplazione, dal nascondimento, dà vita e santità alla Chiesa … La contemplazione sta alle sorgenti dell’azione: da essa derivano le energie spirituali che sostengono il Popolo di Dio nel suo cammino verso la salvezza”

Orari Messa e ufficio: feriali: 7.30 festivi: 16.30

 

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa