Santuario Madonna della Sanità del Casale

Storia:



Costruito probabilmente intorno al 1087 da R sui ruderi di un cenobio di origine greco-bizantina, da Rodolfo Maccabeo e Emma d’Altavilla. Situato sul Monte Corno, all’epoca fuori dalla città di Pisticci. Il Santuario venne dedicato alla Beata Vergine Maria e fu affidato ai Monaci Benedettini di Taranto.



Santuario:



Il complesso, è formato dalla Chiesa e dal Chiostro con il Convento, lo stile è romanico-pugliese, costruito con pietra locale. Della costruzione originale, resta integra la sola Chiesa, sono però in fase avanzata i lavori per ricostruire Chiostro, Certosa e campanile.



L’interno della Chiesa è a triplice navate terminanti con absidi semicircolari. Il tetto in legno è a capriate, e le monofore che illuminano gli interni sono a tutto sesto.



La facciata ospita il grande rosone e sotto il portone di ingresso sovrastato da una successione di piccoli archi a tutto sesto.



La Statua in legno della Vergine ospitata all’interno del Santuario, risale al 12esimo secolo, e venne incoronata da Papa Giovanni Paolo II nell’aprile del 1991.


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa