Santuario Beata Vergine Del Monticino

La Storia
Nell'anno 1626 fuori Porta Bonfante (ora scomparsa) un piccolo pilastro reggeva un'immagine in cotto, rappresentante Maria Santissima con in braccio il divin Figlio, che divenne meta di pellegrinaggi. Per volere della Comunità l'8 settembre 1662, giorno sacro della Natività di Maria Santissima, la Santa immagine fu trasferita in un piccolo oratorio eretto in cima al monte Cozzolo, detto Calvario, che da quel giorno si chiamò Monticino. Qui si venera l'immagine sacra. Nel 1758 fu costruito l'attuale Santuario, poi arricchito di artistica facciata nel 1926.

Il Santuario
L'interno del Santuario, a una sola navata, è ornato di eleganti pilastri con capitelli di ordine ionico. Il presbiterio è distinto dalla Chiesa da 4 colonne angolari. L'altare principale è rivestito di marmi pregevoli. Le cappelle laterali sono ornate di stucchi. Sopra il presbiterio è dipinto a colori Iddio Padre con angeli e nei timpani i quattro evangelisti. Nell'abside è dipinta Maria Santissima con corteggio di angeli. Nel centro del coro si ammira l'ancona ricca di stucchi che reca la nicchia della sacra immagine. Questa, di picocle dimensioni, rappresenta la Vergine a mezza figura, vestita di tunica rossastra, cinta di bianca fascia. Un manto di color verde cupo le ricopre il capo. La Madre Santa stringe al seno e rimira il Bambino Gesù. Al di sotto, nel lato destro, è scolpita la testa di un cherubino e, nel centro, è scritta la data "1626". L'immagine della Madonna fu cinta di corona d'oro nel 1934.

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa