Santuario dell'Incoronata in Duomo

Il Santuario

Il Santuario, voluto dalla famiglia dei Gonzaga, è stato disegnato da Leon Battista Alberti e realizzato dal discepolo Luca Fancelli nel 1460. E' collegato da un corridoio alla Cattedrale precedente quella attuale, costruita da Giulio Romano e terminata nel 1594. Vi si venera un'immagine di Maria con in braccio il Bambino Gesù, risalente al 1000 circa, anche se dell'immagine originaria rimane poco. Chiamata anticamente S.Maria dei Voti, oggi è l'incoronata. Il titolo lo è stato attribuito nel 1630, quando venne costruita davanti a quest'immagine una Madonna vestita con gli abiti delle dame di corte Gonzaga. La solenne incoronazione infatti fu promossa dalla principessa Maria Gonzaga che, mentre incombeva il pericolo della rottura degli argini del Po, pose sotto la specialissima protezione di Maria i suoi Stati di Mantova e del Monferrato.

Il Santuario

La cappella dell'Incoronata è di stile romanico, on volta decorata con otto medaglioni a fresco di Scuola mantegnesca, con archi rotondi non interrotti da cornici o capitelli. Alle pareti frammenti di affreschi di Scuola di Giulio Romano, una tela di Battista del Moro raffigurante S. Maria Maddalena e affreschi del a600 attribuiti all'Andreasino. Uno raffigura la Pentecoste (Maria tra gli Apostoli), un altro il transito di Maria. Annesse alla Cappella, all'ingresso, due cappelline laterali in cui si conservano, visibili al pubblico, i corpi di sei Santi mantovani. L'incoronazione avvenne con singolare solennità il 28 novembre 1640.

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa