Santuario Santa Maria del Carmine

La Storia

La Chiesa di S.Maria del Carmine è la più bella della città di Alessandria. Grazie al contributo delle ricche famiglie alessandrine all'inizio del XV secolo fu costruita una nuova Chiesa, con annesso Convento dei Carmelitani , sulla preesistente Chiesa del 1320. Nel 1466 fu costruita la cappella Maggiore. Successivamente vennero erette le navate e le altre cappelle. L'attuale sacrestia è del 1576. Dopo un periodo di splendore la chiesa del Carmine decadde e nel 1865, dato che era quasi inagibile al culto, si tentarono i primi restauri, che però tolsero alla Chiesa l'antico fascino. Solo dal 1931 furono eseguiti ulteriori restauri che riportarono la Chiesa al suo aspetto originale.

Il Santuario

La Chiesa è di stile gotico d'oltralpe e si distingue per il razionalismo spaziale tipico del gotico lombardo-italiano. L'interno è a tre navate, divise da pilastri cruciformi, con archi e volte a crociera ogivale. Tra il 1954 e il 1956 venne scrostato l'intonaco delle colonne, dei capitelli e delle nervature delle volte per riportare in evidenza il mattone sottostante della Chiesa originaria. Vennero inoltre effettuate la sabbiatura, la stuccatura dei giunti e la sostituzione dei pezzi sgretolati. Vennero rifatti gli altari in pietra e marmo e ricoperto l'arco gotico con sottostante nicchia nella cappella destra, presso l'altare del Santissimo. Alcuni dipinti, anche polittici, sono di scuola piemontese (Spanzotti, Gaudenzio Ferrari) del 1550 - 1650. I due affreschi delle pareti laterali del presbiterio sono del pittore Dalle Ceste: la e la Madonna del Carmelo e la Cena di Emmaus. Lungo la parete destra un grande polittico del XVI secolo: la Crocifissione e S. Lucia tra le Sante Barbara e Agata.

 

 

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa