Santuario Beata Vergine Del Carmelo

La Storia

Il Santuario, edificato nel 1305, sorge su una grotta di origine naturale con copertura in carparo, che nel VI secolo venne trasformata in cripta e dedicata a S. Michele Arcangelo. I Carmelitani istituirono la fondazione di Mesagne nel 1521, costruendo il Convento e ampliando la Chiesa. Nello stesso anno commissionarono al pittore Francesco Palvisino la tela della Madonna del Carmine. Nel 1651 la Madonna del Carmine venne proclamata patrona di Mesagne. I Carmelitani tornarono al Santuario nel 1951, dopo un lungo periodo di assenza.

Il Santuario

La Chiesa è in stile gotico-normanno, a pianta rettangolare, ed è divisa in senso longitudinale da una navata centrale, rifatta in età barocca. All'esterno le forme sono tendenzialmente ogivali. Nel 1305 venenro completate sui muri perimetrali le decorazioni pittoriche. Di notevole interesse le tele del XVII e XVIII secolo, tra le quali spiccano quelle del pittore Diego Oronzo Bianco di Manduria. All'interno sono conservati un magnifico Crocifisso ligneo e il corpo di S. Ilario.

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa