Santuario Madonna del Carmine

La Storia

Il Santuario sorge dove i Carmelitani ebbero uno dei primi e rinomati Conventi, fondato forse verso il 1250. La Chiesa, privata del prospetto barocco, fu restaurata nel dopoguerra e riaperta al culto. Eletta infine a Santuario diocesano solo nel 1964.

Il Santuario

All'interno, sul ricco e solenne altare maggiore si conserva il gruppo marmoreo dell'Annunziata di Antonello Gagini del 1527. Si conservano quadri moderni della pittrice Maria Pia Rallo, autrice anche della originale Via Crucis, monumentale organo della ditta Inzolli.

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa