Santuario Santa Maria Addolorata Di Romitello

La Storia

Il Santuario si trova a 5km di distanza da Borghetto, a 750m sul mare, in una delle zone più panoramiche della Sicilia. Fu fondato dal Benedettino Giuliano Majali, abile e nobile diplomatico, che nel 1460 costruì un piccolo oratorio ad uso personale nel luogo in secondo la tradizione apparve più volte La Madonna Addolorata (la Pietà). Giuliano ottenne poi il permesso di passare dal Monastero di S.Maria delle Ciambre al bosco della "Carrubbella", il luogo delle apparizioni , dove passò gli ultimi sei anni della sua vita come eremita. L'abate del Monastero gli permise infatti di costruire due cellette per sua dimora: il piccolo romitorio generò il nome di "Romitello del luogo".

Il Santuario

Il piccolo oratorio fu ingrandito di pochi metri e portato alle dimensioni attuali. A metà degli anni Settanta, poichè il numero dei fedeli continuava a crescere, la vecchia chiesina fu abbandonata e venne utilizzato come Santuario un grande salone, decorosamente attrezzato e funzionale, anche se pur sempre insufficiente. Ora è in via di realizzazione un grande Santuario, che sorgerà accanto all'antica chiesina. Il quadro qui venerato rappresenta la deposizione di Gesù dalla croce alle ginocchia della Madre. Dopo alcuni fatti straordinari accaduti il 31 agosto 1896 la Curia di Monreale dichiarò miracolosa l'immagine della Madonna del Romitello. Nel 1920 il Santuario fu affidato ai Padri Passionisti e il 27 agosto 1922 l'immagine della Madonna fu incoronata. Nel 1971 fu eretta la Parrocchia di Maria SS. Addolorata del Romitello.

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa