Verso il Sinodo dei Giovani

di Pubblicato in Approfondimenti, Dal Vaticano, Eventi, News

I giovani sono come le rondini. Volano verso la primavera” affermava il grande laico cattolico operatore di pace Giorgio La Pira. E verso la primavera della vita si muove come una rondine la XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi che si svolgerà nel mese di ottobre 2018. “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”: questo il titolo del prossimo Sinodo dedicato ai Giovani. Il tema scelto, anche in vista dell’appuntamento tanto atteso con la GMG di Panama da vivere in comunione con il Santo Padre nel 2019, pone al centro coloro che la società moderna ama genericamente definire “Millennials”, i giovani del nuovo millennio. Questi giovani, tra sogni, inquietudini e speranze sono in cammino “verso un futuro non conosciuto ma portatore di sicure realizzazioni, incontro al quale Egli stesso vi accompagna”, come sottolinea il Santo Padre Francesco nella lettera a loro indirizzata. E proprio nell’incipit della preghiera che Franciscus dedica ai giovani leggiamo: “Signore Gesù, la tua Chiesa in cammino verso il Sinodo volge lo sguardo a tutti i giovani del mondo. Ti preghiamo perché con coraggio prendano in mano la loro vita, mirino alle cose più belle e più profonde e conservino sempre un cuore libero…”.

Sono i giovani i primi ad essere chiamati a costruire un mondo migliore, a cambiare le cose che non vanno, a tenere aperto il loro cuore ai grandi sogni”, a “Sperare contro ogni speranza”, “Spes contra Spem” come ancora una volta esorta il siciliano La Pira. E’ solo dentro un rapporto umano che si può costruire qualcosa di bello, di duraturo e di profetico. Non a caso il profeta è colui che dona speranza laddove gli altri vedono solo disperazione e lacrime, cercando di leggere nei segni dei tempi la continua rivelazione di un Dio buono che entra nella storia, senza ignorare le ingiustizie presenti. “La vita è ciò che più definisce Dio. Non voglio cercare acqua della vita in pozzi asciutti” affermava con convinzione Eduardo Francisco Pironio, conosciuto e amato da tutti come “il cardinale dei giovani” per la tenacia e il carisma con cui portò a compimento il desiderio di Giovanni Paolo II delle Giornate mondiali della Gioventù. Il cammino nella comunione dentro la cifra dell’amore è l’unica dimensione possibile per vivere la relazione con Dio nella Verità, in un contesto in cui oggi più che mai c’è una tremenda sete e fame di Cristo, l’unico punto fermo che non crolla, in un mondo ferito e malato. Lo scenario culturale attuale sembra essere dominato da un unico protagonista: quel nichilismo che veste i panni dell’indifferenza e del relativismo. Un nichilismo che si manifesta nell’uomo che si sente padrone della storia, in un’oscillazione spasmodica tra antropocentrismo e biocentrismo, tensione attraversata con coraggio da Papa Francesco nella Laudato Sì. E’ un’epoca di movimento o di cambiamento la nostra? E’ un’epoca in cui si corre, si corre ma non cambia nulla e i primi a farne le spese sulla loro pelle sono proprio i giovani, abbandonati a loro stessi e a false illusioni. In un’epoca in cui non riusciamo più a stare insieme, perché non sappiamo più cosa significa stare insieme, affidiamo allora i nostri giovani alla Mamma Celeste, Colei che dentro un’aurora mariana sarà preludio di un tempo di Grazia (καιρός) come il prossimo Sinodo e aprirà ancora una volta a Cristo la storia umana. Per essere Chiesa viva e attenta al linguaggio dei giovani, fedele all’“apostolato dell’orecchio” tanto promosso da Papa Bergoglio, è stato progettato un sito, online da mercoledì 14 giugno, dedicato al cammino verso il Sinodo: http://youth.synod2018.va/content/synod2018/it.html

Si tratta di un luogo virtuale che nel mare magnum del web vuole accendere una luce favorendo la “cultura dell’incontro” con una Chiesa che “desidera mettersi in ascolto” della voce dei giovani di tutto il mondo invitandoli a compilare un questionario anonimo che dia loro l’opportunità di farsi sentire, di esprimersi, di raccontare quello che vivono e di offrire suggerimenti utili per costruire insieme il futuro della Chiesa cattolica. Per completare il cammino, coloro che si collegheranno al sito troveranno anche i video diffusi dal CTV (Centro Televisivo Vaticano) con i messaggi del Papa ai giovani, le storie di giovani testimoni della fede, la storia del Sinodo, il documento preparatorio, la lettera e la preghiera del Papa ai giovani e per i giovani.

Autore: Benedetta Grendene

Maturità classica presso il Liceo “Giacomo Leopardi” di Recanati, laurea in “Economia per le arti, la cultura e la comunicazione” presso l’Università “Luigi Bocconi” di Milano, giornalista pubblicista.