Santuario Basilica di Sant’Agostino in Campo Marzio

Ordine del Santuario: ordine di sant’Agostino (Agostiniani)

Storia: Il Santuario Basilica di Sant’Agostino in Campo Marzio affonda le sue radici nel  XIV secolo, quando gli agostiniani, che già officiavano la chiesa di San Trifone in Posterula, decisero di costruire una nuova struttura per il loro convento e di dedicarla a Sant’Agostino. Da principio edificarono una chiesa tra la fine del XIV secolo e gli inizi del XV secolo terminata nel 1420. Il cardinale Guillaume d'Estouteville, tra il 1479 e il 1483 edificò l'attuale basilica. La facciata, forse su progetto di Leon Battista Alberti, è opera di Jacopo da Pietrasanta che come in molti altri casi coevi, utilizzò il travertino cavato dal Colosseo. Le volute ai lati sono un’aggiunta di Luigi Vanvitelli, che nel ‘700 intervenne anche sull’interno. La chiesa è parrocchia custodisce i titoli e le anime di San Trifone in Posterula.  Dal 1587 è la sede del titolo cardinalizio di Sant'Agostino.

Santo del Santuario: Sant’Agostino

Da vedere: A destra del portale centrale troviamo la "Madonna del Parto" di Jacopo Sansovino (1521). Nella prima cappella a sinistra si trova il celebre dipinto della "Madonna dei Pellegrini" del Caravaggio (1604), mentre il terzo pilastro di sinistra della navata centrale è decorato con un affresco di Raffaello raffigurante il "Profeta Isaia" (1512).

Servizi: Servizio parrocchiale

Esperienze spirituali: Vivere momenti di raccoglimento davanti dipinti come “La Madonna dei pellegrini” del Caravaggio.

Festività significative: 28 agosto Sant’Agostino

Libro consigliato: Rendina Claudio, “Le chiese di Roma” ed. Newton Compton

Curiosità: Sull'altare maggiore, realizzato secondo progetto del Bernini, è collocata la "Vergine con Bambino" del 1627, proveniente dalla chiesa di Santa Sofia a Costantinopoli. Di particolare rilievo la pala raffigurante "Sant'Agostino, Giovanni Evangelista e Girolamo" del Guercino (1591-1666).

Orari Messa e ufficio: feriali 8.00-18.30 ; festivi 8.00-10.00-12.00-18.30

 

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa