Santuario Beata Vergine Del Miracolo - Madonna Della Gamba

La storia
Venturina Bonelli, una piccola contadina di 12 anni, soffriva da tempo alla gamba sinistra a causa di una cancrena. L'unico rimedio, ormai, era l'amputazione dell'arto, ma la madre si rifiutò e portò la giovane davanti all'Altare della Madonna, nella Chiesa della Ripa, dove pregarono e piansero.
Dopo alcune ore, Venturina ebbe l'apparizione della Madre di Dio, che le curò miracolosamente la gamba inferma, guarendola completamente. Era il 9 ottobre 1440.
Per ringraziare la Vergine, la famiglia Bonelli e la popolazione del piccolo paese ingrandirono e decorarono la Chiesa della Ripa, invocando al Miracolo della Madonna.
Nel 1579 la casa dove avvenne l'apparizione fu trasformata in chiesetta, divenendo in seguito il futuro Santuario.Il Santuario
Nel 1468 venne costruito il Santuario della Ripa, mentre il secondo Santuario fu realizzato in 7 anni (dal 1592 al 1599). L'attuale Santuario, rifatto dalle fondamenta, vide la luce solo intorno al 1740.
La parte esterna dell'edificio sacro è arricchita da nicchie, statue e bassorilievi. Da ammirare soprattutto il bassorilievo del portale, che raffigura la Vergine mentre opera il miracolo sulla ragazza.
L'interno, in stile tardo barocco, è decorato da cornicioni, lesene, sculture e tele. L'altare maggiore è in marmo, e dietro di esso si possono osservare tre preziose tele che illustrano l'Annunciazione, la Fuga in Egitto e Guarigione di Venturina.
Sotto l'altare maggiore, invece, troviamo la cripta, ossia la stanza della piccola Venturina dove avvenne l'Apparizione.
Vicino all'altare della cripta notiamo il gruppo di sculture della Madonna e della Veggente del 1702 e altre importanti tele del Seicento e Settecento come la Natività, un Compianto sul Cristo Morto, il Transito di Giuseppe e la Madonna Addolorata. Il campanile, sempre in stile barocco, è del 1797.

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa