Santuario della Beata Vergine del Monte Altino

Ordine del Santuario: Clero diocesano.

Storia: In una caldissima giornata del 1496 nasce la storia del Santuario della Beata Vergine di Altino. Un abitante di Vall’Alta si trovava in compagnia dei suoi due figli sulle pendici del Monte Altino, il suo nome era Quinto Foglia ed era assorto al lavorare nei boschi. La giornata era torrida e l’acqua ormai era terminata. Preso da grandissima sete e non sapendo cosa fare si rivolse spontaneamente e fiducioso alla Madonna. La sua preghiera fu esaudita e la Madonna apparve a Quinto Fogli invitandolo a battere un colpo con la falce sulle roccia che gli stava dinnanzi. Improvvisamente uno zampillo d’acqua sgorgò come una sorgente.

Il fatto sorprendente spinse gli abitanti del luogo a costruire una piccola cappella già il giorno seguente, poi fece accorrere molti fedeli dai dintorni. Durante i successivi 80 anni questo fatto conosciuto anche da altre diocesi  diede il via alla costruzione del Santuario inglobando la piccola cappellina iniziale.

Durante i recenti lavori di restauro sono venuti alla luce dei bellissimi affreschi appartenenti a due epoche diverse. I più antichi risalenti  alla metà del Cinquecento e rappresentano due Madonne che allattano. Probabilmente la ripetizione delle due immagini fa presumere che si tratti di un ex voto, realizzati da pittori del luogo.

Santo del Santuario:  Vergine Maria.

Da vedere: Da vedere gli affreschi attribuiti a Cristoforo Baschenis il Vecchio databili attorno al 1580. Di ottima fattura e da non perdere sono la Nascita di Maria , L’Annuncio della sua morte, Maria dormiente  e l’Assunzione.

Servizi: Si ricevono pellegrini per le visite diurne.

Utility: Sono a disposizione dei pellegrini servizi igienici.

Prodotti: All’interno del Santuario è presente una piccola rivendita di souvenirs.

Esperienze spirituali: Il Santuario della beata Vergine ha una sua speciale preghiera:

O Vergine Santa, fonte di ogni Grazia, accoglimi come figlio tuo prediletto, in questa mia visita al tuo Santuario di Altino.

Tu che, invocata nell'arsura estiva, ti degnasti apparire su questo Santo Monte e hai fatto sgorgare limpida acqua dalla roccia per estinguere la sete di Quinto Foglia e dei suoi due figlioletti, placa ogni mia pena e aridità.

Nel mio cuore tu leggi dolori e speranze, desideri e invocazioni: esaudiscimi, Vergine Santa, per la disponibilità con cui hai accolto l'invito dell'angelo a diventare Madre di Dio, per le umiliazioni che hai sofferto nella grotta della natività, per il dolore che provasti nel distacco, all'inizio dell'apostolato pubblico di Gesù, per l'agonia della tua anima ai piedi della croce, Per la gloria della tua assunzione in cielo, ove siedi Regina

Da questo tuo trono di grazie, proteggi il mondo intero, la Madre Chiesa, benedici le famiglie; veglia

sull'anima dei giovani e sul cuore dei fanciulli, assisti tutti i miei cari, vivi e defunti.

Vicino a te, chiedo di cantare,un giorno, l'inno di grazie a Dio che ti ha donata a noi su questo Santo Monte, rifugio e speranza nostra, nel tempo e per l'eternità.

Amen.

Festività significative: 23 luglio, festa dell’apparizione.

Libro consigliato: Calabrese A. De Simone E., Santuario della Beata Vergine del Monte Altino, Velar Elledici, Bergamo 2013.

Curiosità: Da vedere il bellissimo organo composto da 748 canne. L’ autore è Elio Capelli di Vall'Alta, artigiano della zona, noto alla comunità per la sua grande sensibilità verso le opere artistiche della chiesa e del paese.

Orari Messa e ufficio: feriale: sabato ore 16.00 festivi: ore 10.30 – 16.00

 

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa