Santuario Madonna di Caravaggio

La Storia

Il Santuario della Madonna di Caravaggio in Codogno è un tempio maestoso costruito in tre anni, dal 1711 al 1714, con le offerte del popolo che accorreva devoto e riconoscente per le grazie ottenute per intercessione della Madonna. La Vergine era venerata nella sua apparizione a Caravaggio, dipinta in un'edicola campestre per mandato di un sacerdote, don Giuseppe Dragoni del 1709, al posto di una rappresentazione del mistero della Presentazione di Maria al Tempio, scolorita dal tempo.

Il Santuario

Il Santuario si presenta come un maestoso complesso barocco, a una navata riccamente decorata, svettante con una bella cupola (1844) che verticalizza la sua maestosità, facile da contemplare perché totalmente isolato sulla curva di un grande viale che circonda Codogno. All'interno è suggestiva la cripta marmorea che custodisce l'immagine della Madonna. Degne di nota anche le tre grandi tele che ornano l'altare maggiore e i due altari laterali: sono opera di due conosciuti ed ammirati artisti del '700, Giovan Angelo Borroni e Sebastiano Galeotti.

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa