Santuario di Monte Berico

Ordine del Santuario: Servi di Maria

Storia: L’Origine del Santuario di Monte Berico è legata a due apparizioni della Madonna a Vincenza Pasini, una donna che portava il cibo al marito che lavorava sul colle: la prima il 7 marzo del 1426, la seconda il 1 agosto 1428. La Madonna prometteva la fine della peste e chiedeva che in quel luogo le fosse dedicata una chiesa.

Nel 1428 sorse , in pochi mesi, la prima chiesetta tardogotica e un piccolo cenobio per ospitare una comunità religiosa dedita all'accoglienza dei pellegrini.
Per un breve periodo la chiesa fu governata dai frati di Santa Brigida, successivamente il complesso passò ai Servi di Maria (1435), tuttora custodi del Santuario.

Il Santuario subì numerose modifiche, dal 1493 al 1498 venne ampliato il convento e nel 1475 venne ampliata la chiesa ad opera di Lorenzo da Bologna. Nel 1578 il Palladio vi edificò un nuovo tempio, distrutto per erigere la Basilica attuale (1688-1703) progettata da Carlo Borella.

La Basilica, terminata di ristrutturare nel 1825, è a croce greca ed ha al centro la cupola sostenuta da quattro grandi piloni a colonne corinzie. La cupola e la volta sono decorate da dipinti di pittori locali e ornate da stucchi dorati.
Sopra l'arco che divide le due chiese può essere ammirato un grande dipinto di Giulio Carpioni del 1651 raffigurante allegoricamente la città di Vicenza ai piedi della Vergine.
Nella chiesetta gotica, a destra, sopra l'altare della Pietà è custodito un dipinto di Bartolomeo Montagna "La Pietà", quest’opera fu commissionata nel 1505 dai Servi di Maria.
Nella sala un tempo destinata a refettorio, è esposta "La Cena" di Paolo Veronese del 1572. Il Chiostro gotico ha belle arcate decorate da cornici in terracotta (1429).

All’esterno le tre facciate simmetriche barocche sono ornate da statue di Santi e bassorilievi di Orazio Marinali. I bassorilievi, collocati sopra le porte di entrata al Santuario, sintetizzano la storia da cui ha origine il complesso: nella porta di oriente vi è la Vergine che appare a Vincenza Pasini, nell'accesso da nord si può vedere Vincenza che si rivolge alle autorità cittadine e nella terza entrata, da occidente, viene ricordata la posa della prima pietra della chiesa primitiva.

Santo del Santuario: Madonna di Monte Berico

Da vedere: Nel cuore del convento del Santuario di Monte Berico è allestito il “Museo degli ex voto e della pietà popolare”. Vi sono conservate opere dal XV al XX secolo, arredi, paramenti sacri ed una ricca sezione dedicata agli ex-voto. Il museo è aperto su appuntamento (Tel. 0444 559411 museomonteberico@gmail.com)

Utility: Annessa al convento c’è la biblioteca che contiene diverse sezioni: Teologia, Sacra Scrittura, Patrologia, Filosofia, Storia del Cristianesimo, Mariologia e Storia dell’Ordine dei Servi di Maria. Possiede inoltre circa 70 titoli di riviste a carattere prevalentemente religioso.
Alla Biblioteca si accede dalla portineria del Convento in Viale X giugno 87.
Orari di apertura: Martedì/Giovedì 9.00-12.30/14.30-18.00 Mercoledì 14.30-18.30 Venerdì 9.00-13.00

Esperienze spirituali: I Servi di Maria accolgono i fedeli che si recano in visita al Santuario, li assistono nella penitenza e infine celebrano l'eucaristia, come "consacrazione" collettiva di un'esperienza di profonda spiritualità.

Festività significative: Sono celebrate solennemente tutte le festività mariane, in particolare: 25 marzo Annunciazione, 15 agosto Assunzione, 8 settembre festa patronale della diocesi di Vicenza, 7 ottobre Madonna del Rosario, 8 dicembre Immacolata.

Curiosità: Si può accedere al Santuario a piedi attraverso due strade caratteristiche: quella delle Scalette e quella dei Portici. La strada delle Scalette è la più antica (1574) ed è composta da 192 gradini che iniziano con un arco trionfale. La strada dei Portici ha 150 archi interrotti ogni dieci da un riparo, in tutto sono 700 metri di lunghezza.

Orari Messa e ufficio: Pre Festivo (Sabato) 17.00 – 18.00 Festivo 7.00 – 8.00 – 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00 – 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00 (14.20 recita del Santo Rosario) Feriale 7.00 – 8.00 – 9.00 – 10.00 – 11.00 – 15.30 – 17.00 (16.20 recita del Santo Rosario)

Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa