Le 10 frasi più belle di Papa Francesco

di Pubblicato in Approfondimenti, Dal Vaticano, News

Le 10 frasi più belle di Papa Francesco

 

Papa Francesco è celebre per le sue frasi che rimangono scolpite nelle menti di ognuno di noi per la loro verità, per la loro autenticità e per la loro semplicità.

Di seguito le 10 migliori frasi di Papa Francesco citate in diverse occasioni:

 

Non dobbiamo avere paura della bontà e neanche della tenerezza”. Discorso del 19 marzo 2013, Santa Messa per l’inizio del Ministero del Sommo Pontefice Francesco.

L’amore, come anche l’amicizia, devono la loro forza e la loro bellezza al fatto che generano un legame senza togliere la libertà. L’amore è libero, la promessa della famiglia è libera, e questa è la bellezza”. Catechesi del Santo Padre in occasione dell’udienza generale del 21 ottobre 2015.

“Se il tuo occhio è semplice, viene da un cuore che ama, da un cuore che cerca il Signore, da un cuore umile, tutto il tuo corpo sarà luminoso. Ma se il tuo occhio è cattivo, tutto il tuo corpo sarà tenebroso”. Discorso del 21 giugno 2013 , mediazione mattutina nella cappella di Domus  Santae Marthas.

“Senza le doti della donna la vocazione umana non può essere realizzata”. Discorso del 25 gennaio 2014 , all’ udienza al Centro Italiano Femminile.

“La carità, la pazienza e la tenerezza sono tesori bellissimi. E quando li hai vuoi condividerli con gli altri”. Tweets del 26 giugno 2013.

“Il perdono è una forza di speranza a vita nuova e infonde il coraggio per guardare al futuro con speranza”. Tratto da Misericordiae Vultus.

“Non lasciatevi rubare la speranza”. Discorso a  piazza San Pietro, 24 marzo 2014, nell’ omelia del Santo Padre nella XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù.

“Dio non si stanca mai di perdonarci, siamo noi che ci stanchiamo di chiedere perdono”- da  l’Angelus del 17 marzo 2013.

“A volte le lacrime sono gli occhiali per vedere Gesù”. Discorso del 2 aprile 2016, nell’omelia del Santo Padre nella Domus  Santae Marthas.

“Non dimentichiamo mai che il vero potere è il servizio. Bisogna custodire la gente, aver cura di ogni persona, con amore, specialmente dei bambini, dei vecchi, di coloro che sono più fragili e che spesso sono nella periferia del nostro cuore. Discorso del 19 marzo 2013, inizio del Ministero del Sommo Pontefice Francesco.

Autore: Franco Collodet

Sociologo e scrittore, studi specialistici in gestione delle politiche sociali. Studi specialistici in Scienze Storico-Antropologiche delle Religioni, professore presso l’Istituto Volterra-Elia di Ancona. Master presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini. Esperto dei cammini religiosi in Europa e in Medio Oriente.