Pellegrinaggio a piedi – cosa mettere nello zaino per il cammino

di Pubblicato in Pellegrinaggi

Pellegrinando a piedi

Quando si pensa di intraprendere un pellegrinaggio a piedi è necessario programmare per tempo il percorso. Scegliere le mappe con un discreto anticipo,controllare le tappe dove alloggiare per la notte, comprare il necessario con almeno una settimana prima e, soprattutto decidere cosa mettere nello zaino. Lo zaino sarà la vostra “casa” per tutto il pellegrinaggio, non per questo dovete caricarlo con tutto ciò che vi capita per le mani. Il peso dello zaino sarà anche il maggior responsabile della vostra fatica. Portare solo il necessario sarà la miglior scelta per il vostro benessere.

Non portate con voi pesi maggiori di quanto Dio non ve ne ha già affidati.

In un pellegrinaggio non esistono tappe prefissate ognuno può decidere di fermarsi o continuare come preferisce. Non è un esercizio competitivo ciascuno può rendere il suo ritmo senza esagerare se decidete di percorrerlo con un compagno di viaggio non deve essere il vostro limite ma il vostro incoraggiamento. Ed infine un pellegrinaggio può essere percorso a qualsiasi età, buon cammino!

 

Di seguito un consiglio su come preparare il vostro zaino:

Carta d’identità

Soldi in contanti

Carta di credito prepagata

Zaino da 20-25 litri  max. con cinghie all’altezza dei fianchi per scaricare il peso dalle spalle.

1  Sacco a pelo leggero max. 500 grammi

3  Magliette di cotone intime

3  Paia di mutande

2  Paia di calzini tecnici che mandano il sudore all’esterno aderenti al piede.

1  Paio di calzini leggero da mettersi la sera

2  Pantaloni lunghi leggeri, oltre a quello indossato.

1  Pantalone per la notte leggerissimo.

1  Maglia a maniche lunghe o camicia

1  Cappello con visiera

1  Paio di occhiali da sole

1  Foulard

1  Felpa leggera

2  Sacchetti di plastica per la biancheria

1 Pila portatile leggera o la torcia nel cellulare

1  Paio di scarpe per il cammino, (non per correre) robuste ma comode, usate almeno una diecina di volte.

1  Paio di sandali di gomma, serviranno anche per fare la doccia.

1  Asciugamano  misura media in fibra leggero.

1  Coltellino multiuso.

2-3  Metri di spago

1  Quaderno per gli appunti 1 penna

1  Borsetta per igiene personale

1  Costume da bagno

1  Macchina fotografica

10   Spille da balia, saranno utili  per stendere i panni la sera.

1/4  Di sapone di marsiglia

1-2  Credenziali, una per i timbri ufficiali la sera ed una per i timbri secondari

Marsupio piccolo e leggero

1  Coppia di tappi per le orecchie

1  K-way o giacca a vento leggera con il cappuccio in caso di pioggia

1 Ombrello mini richiudibile.

Medicine il minimo indispensabile 1-2  per tipo.

 

L’elenco comprende gli indumenti indossati. Quando si riempie lo zaino bisogna ricordare che il peso non deve essere superiore al 10 % del peso corporeo, si eviterà così di sovraccaricare le ginocchia ed i tendini. Cercate comunque di non superare i 7-8 chili totali.

P.S. Io porto sempre con me un piccolissimo libricino di preghiere ed un rosario.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.mandalatuapreghieraagerusalemme.org

 

Autore: Franco Collodet

Sociologo e scrittore, studi specialistici in gestione delle politiche sociali. Studi specialistici in Scienze Storico-Antropologiche delle Religioni, professore presso l’Istituto Volterra-Elia di Ancona. Master presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini. Esperto dei cammini religiosi in Europa e in Medio Oriente.