Santuario Maria Santissima del Belvedere

Storia:



La leggenda vuole che la Statua della Vergine a cui è dedicato il Santuario, si sia posata su una quercia del Monte Belvedere e lì venne trovata da un contadino che era intento a raccogliere la legna. La Madonna disse all’uomo che voleva essere venerata in quei luoghi. Quando la notizia divenne di pubblico dominio, i cittadini si adoperarono per costruire un tempio per la Santissima Vergine, però gli oppidesi decisero di erigerlo più vicino al paese (Contrada Cappella). La Statua il mattino dopo scomparve e venne ritrovata di nuovo sul Monte Belvedere, il fatto successe per ben 3 volte. La cittadinanza allora comprese che la Madonna voleva restare su quelle asperità, e costruì sul Monte un Santuario.



La Chiesa originaria si presume risalga al 13esimo o 14esimo secolo. Successivamente nel 16esimo secolo la Chiesa venne ristrutturata, a causa dell’enorme quantità di ex-voto, che ricoprivano la totalità delle pareti, oggi sono custoditi nella sacrestia. 


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Mappa