Santuario dell'Amore Misericordioso di Collevalenza

Ordine del Santuario: Congregazione delle Figli e delle Ancelle dell’Amore Misericordioso.



Storia: Il 18 settembre 1951, Madre Speranza Alhama Valera, Fondatrice della Famiglia dell'Amore Misericordioso, si stabilì con le suo suore e con i Figli dell’Amore Misericordioso nel piccolo paese di Collevalenza, a sud-est di Todi. Qui, secondo le indicazioni del Buon Gesù, iniziò la costruzione del Santuario dedicato all'Amore Misericordioso di Dio.



Il progetto del Santuario venne affidato all'architetto spagnolo Julio La Fuente, la costruzione del complesso iniziò nel 1953 per terminare nel 1975, ed è uno dei più arditi esempi di architettura moderna.



Il 22 novembre 1981 Sua Santità Papa Giovanni Paolo II visitò il Santuario e il 17 aprile 1982 lo elevò a Basilica minore.



La facciata del Santuario è caratterizzata da un portico costituito da una grande pensilina in cemento sovrastata da un’ampia vetrata; sulla scalinata antistante s'innalza, per 46 metri, il campanile.



Il complesso è composto da tre parti: Il Santuario di Gesù Amore Misericordioso dove troneggia il grande Crocefisso ligneo policromo, che attira e fa comprendere l’Amore divino e misericordioso.



La Basilica dell’Amore Misericordioso a navata unica con sei cappelle per lato, costituite da cilindri leggermente distanziati gli uni dagli altri per lasciare penetrare la luce, e coperti da una grande lastra in cemento armato che dà unità a tutto l’insieme. Rialzata di alcuni gradini rispetto al resto della chiesa troviamo l’area presbiteriale, interamente in marmo bianco che ospita al centro l'altare maggiore, il leggio e il tabernacolo. Dietro l'altare è presente un grandioso organo a canne opera della Pontificia Ditta Organaria Tamburini di Crema.



La Cripta è dedicata a Maria Mediatrice e ospita la tomba della Beata Madre Speranza, morta a Collevalenza l’8 febbraio 1983.



Il Santuario, la Basilica e la Cripta sono un tutt’uno: tutto parla di questo tenero abbraccio paterno e materno di Dio che attende ed accoglie.



Il 31 maggio 2014 nel Santuario dell’Amore Misericordioso si è celebrato il rito di Beatificazione di Madre Speranza (a seguito di un miracolo avvenuto per sua intercessione nel 1999)



Festa del Santuario: Cristo Re, Amore Misericordioso.



Da vedere: Sulla sinistra del Santuario è possibile raggiungere il pozzo, profondo 122 metri, fatto scavare dalla Madre Speranza, per espressa Volontà del Signore nel punto in cui Lui le indicò. I lavori furono terminati alla fine dell’anno 1960. Dal pozzo scaturisce senza sosta l’Acqua dell’Amore Misericordioso che alimenta le Piscine e la fontana vicina, dove i pellegrini possono immergersi e dissetarsi.



Servizi: Accoglienza pellegrini, videoproiezione, prenotazione dei gruppi di passaggio per una giornata, prenotazione di gruppi e individuali per il soggiorno presso la Casa del Pellegrino, stesura dei programmi per i gruppi (sia di passaggio che di soggiorno), organizzazione delle visite guidate al Santuario e alla Casa di Madre Speranza, prenotazione della Liturgia delle Acque e Penitenziale.



Il Santuario ha annessa la struttura della Casa del Pellegrino per chi vuole sostare in questo luogo di grazia alcuni giorni. È offerta l’ospitalità a singoli, a famiglie e a pellegrinaggi organizzati, Convegni, Esercizi Spirituali, giornate di studio a carattere religioso ecc.



Ai gruppi che soggiornano alla Casa del Pellegrino, si organizzano fiaccolate, via crucis lungo il viale o sul piazzale antistante il Santuario; nonché conferenze, testimonianze e guide virtuali dell’opera presso i diversi auditorium a disposizione all’interno del complesso ricettivo.



Esperienze spirituali:



Liturgia delle Acque: da Marzo a Ottobre Lunedì ore 10.00 - Giovedì ore 15.30 - Sabato ore 15.30 da Novembre a Febbraio Lunedì ore 10.00 - Sabato ore 15.30



- non si effettua in coincidenza di festività civile o religiosa



- per gruppi superiori a 15 persone è necessaria la prenotazione al numero del Centro Informazioni (075 8958282) almeno una settimana prima.



Via Crucis all'aperto. Le quattordici stazioni della Via Crucis iniziano vicino alla portineria della Casa del Pellegrino e si snodano, in un viale alberato, per circa un chilometro. Per aiutare la meditazione lungo il percorso della Via Crucis si può leggere un opuscolo scritto a questo scopo da Madre Speranza. Alcune frasi di questa guida sono incise lungo il viale.



Festività significative: 8 febbraio, anniversario della nascita al Cielo della Beata Madre Speranza e ogni 8 del mese si ricorda Madre Speranza insieme ai Confratelli, Consorelle e Benefattori defunti soprattutto nelle Messe delle ore 6.30 e 17.00.



Ultima Domenica di settembre festa del Santuario, 30 settembre compleanno di Madre Speranza, 31 Maggio ricordo della Beatificazione.



Libro consigliato: Pane e Sorriso di Dio - Edizione l’Amore Misericordioso oltre a tutti gli scritti della Madre in parte pubblicati



Piscine: al lato del Santuario sono presenti le Piscine in cui l’ammalato, bisognoso di cure, si immerge. All'ingresso delle Piscine si legge un invito di Madre Speranza: "Adopera quest'acqua con fede ed amore, sicuro che ti servirà di refrigerio al corpo e di salute dell’anima”. Benché nel novembre del 1960 fosse ormai tutto pronto la Provvidenza volle che l’uso delle piscine fosse consentito solo dopo una attesa lunga 18 anni, fu infatti, nel 1978 che il Vescovo di Todi ne concesse il permesso di apertura per l’immersione previa partecipazione alla cosiddetta Liturgia delle Acque per prepararsi a questo gesto nella fede e nella preghiera.



Orari Messa e ufficio:



Festivi Mattino 6.30 – 8.00 – 9.00 – 10.00 – 11.30 Pomeriggio: Ora legale 17.00 – 18.30



Ora solare 16.00 – 17.30



Ore 17.30 - S. Messa Festiva il Sabato e vigilie di feste



Dalle 17.00 alle 19.00 (Cappella del Crocifisso) Adorazione, Rosario, Vespri e Benedizione Eucaristica.

Feriali 6.30 – 7.30 – 10.00 – 17.00



Lunedì e Sabato ore 12.00 - S. Messa del Pellegrino (da Marzo a Ottobre anche il Giovedì)



18.30 Vespri, Rosario, Novena.



Orari apertura Santuario:



Ora legale: 6.30 - 12.30; 15.00 - 19.30 Ora solare: 6.30 - 12.30; 15.00 – 19.00


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.