San Dionigi, Patrono di Parigi

di Pubblicato in Noticias


Oggi 9 ottobre si festeggia san Dionigi, in francese saint Denis,  vescovo di Parigi e martire,  santo della Chiesa cattolica.

Dionysius arrivò nella Città di Lutezia, l’antico nome di Parigi, con un gruppo di missionari inviati da Papa Clemente per portare la fede cristiana ed evangelizzare la Gallia.

Al tempo della Gallia romana Dionigi fu il primo vescovo della città di Lutezia. La Chiesa cattolica lo riconosce come santo, martire e patrono di Parigi e della Senna-Saint-Denis. Da fonti differenti si desume che morì  intorno nel 250,  sul luogo della sepoltura fu eretta la basilica diventata poi Abbazia di Saint Denis.

Il nome di San Dionigi comparve per la prima volta  verso il 520 nelle pagine de “La Vie de Sante Geneviève”, scritto dopo circa vent’anni dalla morte della santa.

Santa Genoveffa

Genoveffa chiese ed ottenne dal clero parigino che fosse eretta una chiesa sulla tomba di Dionigi al “vicus Catulliacus”, a circa sette chilometri a nord della Senna, nel luogo dell’attuale basilica di Saint Denis, in rue Catullienne. Geneviève era solita venerare Dionigi, che considerava il suo padre spirituale, recandosi spesso in una chiesa della città ugualmente dedicata al vescovo Dionigi.

Cinquant’anni dopo, il martirologio geronimiano menziona il collocamento di san Dionigi e dei suoi compagni al 9 ottobre e testimonia la diffusione del suo culto fino a Bordeaux.

Dalle testimonianze si presume che abbia subìto il martirio sotto la persecuzione di Decio nel 250.

Solo nel VII secolo fu fondata un’abbazia sul luogo della sua sepoltura, grazie alla generosità dei re Franchi, acquisendo grande prestigio.  San Dionigi è vescovo e martire Patrono di Parigi.

Autore: Franco Collodet

Sociologo e scrittore, studi specialistici in gestione delle politiche sociali. Studi specialistici in Scienze Storico-Antropologiche delle Religioni, professore presso l’Istituto Volterra-Elia di Ancona. Master presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini. Esperto dei cammini religiosi in Europa e in Medio Oriente.