Santuario di San Michele Arcangelo - Maddaloni

Storia: Nell'anfiteatro naturale creato dai Colli Tifatini, sull'ultima vetta, sorge il Santuario di San Michele Arcangelo. Il santuario è posto in una posizione da cui si può godere un ampio e incredibile panorama, e prende il nome dalla storia dell'apparizione dell'Arcangelo Michele a un giovane pastore della zona. Si narra che i paesani spinti da questo miracolo eressero il santuario in onore dell'arcangelo. Non è molto conosciuto forse proprio a causa della sua posizione, da cui sovrasta Maddaloni, ma che lo rende anche un po' distante dai percorsi più comuni; è comunque possibile raggiungerlo in auto oppure a piedi, se si possiedono fiato e buone gambe.



Ampliato diverse volte nel corso dei secoli, oggi presenta una facciata di stile neo-romanico, disegnata con un protiro schiacciato, sopra il quale si trovano cinque archetti che fungono da loggia e un rosone sulla cima. Il tetto è coperto di tegole, mentre all'interno l'unica navata è sovrastata dalla volte a botte. Ai lati della chiesa si trovano i locali per accogliere i pellegrini e per alcune funzioni spirituali, costruiti in armonia con il resto dell'edificio. Nella cappella viene custodita l'immagine lignea di San Michele Arcangelo, a ricordo della sua apparizione. Allo stesso modo, a memoria del giovane che lo incontrò, è stata dedicata la Cappella del Pastore.



Dal 1993, un porzione esterna è stata adibita a chiesa all'aperto, con tanto di altare-monumento, su cui sfoggia la sacra immagine della Vergine Maria, definita Madre del Redentore. Dal 1994, infatti, al nome del Santuario di San Michele Arcangelo è stato aggiunto quello di Santa Maria del Monte.

Per svolgere il suo ruolo di luogo sacro e aggregante per i fedeli e i pellegrini, ancora oggi molto attivo, il Santuario si sottopone al Consiglio Santuariale, ed è rappresentato dal Sacerdote Angelo Delle Paoli.



Santo del Santuario:  L'Arcangelo Michele e la Madre del Redentore. 



Esperienze spirituali: ogni sabato, dalle ore 6:00, si parte dalla Chiesa di San Benedetto in Maddaloni, fino ad arrivare con un piccolo pellegrinaggio al Santuario e pregare insieme il rosario.



Da vedere: Vari oggetti di arte sacra legati alla storia del santuario. 



Festività significative: Feste dell'Arcangelo, 8 maggio e 29 settembre; Festa della Madonna del Monte, 23 maggio e seconda domenica di ottobre.


Non sono ancora state pubblicate delle testimonianze su questo sanuario.

Puoi essere il primo a raccontare le tue esperienze in questo luogo.

Scrivici la tua testimonianza

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.


Richiedi la disponibilità per le strutture nei pressi di questo santuario

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy di Vaticano.com e acconsento al trattamento dei miei dati ai sensi della legge 196/03 e successive.