Padre Fabio da Santiago de Compostela ad Ancona

di Pubblicato in Eventi, News, Pellegrinaggi


Tutto esaurito ieri pomeriggio nella sala adiacente alla chiesa di Giuseppe Moscati ad Ancona per l’unico incontro per il centro Italia con il cappellano della Cattedrale di Santiago de Compostela Padre Fabio. L’incontro organizzato da Vaticano.com ha coinvolto i pellegrini che hanno fatto ritorno dal Cammino di Santiago e coloro che intendono percorrere questo pellegrinaggio che richiama migliaia di pellegrini in cammino verso la Tomba dell’Apostolo Giacomo.  Padre Fabio ha  invitato coloro che si preparano a compiere il pellegrinaggio verso Santiago de Compostela di partire con l’unica intenzione di chiedere il perdono delle proprie colpe,  evitando di sposare le mode del momento che suggeriscono altre motivazioni secondarie e parziali, anche se affascinanti. H consigliato inoltre di compiere il pellegrinaggio se possibile da soli evitando di aggregarsi con gruppi numerosi e praticando l’astinenza dai vizi per una migliore meditazione del Vangelo.

Compiendo il pellegrinaggio è bene fermarsi nelle tappe tradizionali dove più facilmente si possono trovare le chiese aperte e fare la comunione. Ricordando queste indicazioni ha spiegato che anticamente alla fine di ogni tappa venivano fatti dei gesti simbolici come lavarsi gli occhi affinchè il Signore faccia guardare bene nella vita ed altri gesti di purificazione non scritti ma tramandati oralmente.

Nel suo racconto Padre Fabio ha raccontato dei suoi incontri con i pellegrini che arrivavano alla Cattedrale di Santiago de Compostela, in particolare di una coppia  partita da Siviglia per percorrere il Cammino della Plata che ha pregato continuamente durante il cammino per chiedere la grazia di avere un figlio, invitando chiunque incontrassero a unirsi a loro nella preghiera verso Santiago. All’arrivo davanti alla Cattedrale di Santiago la coppia aveva unito a sè 200 pellegrini.

Nei progetti in corso da parte dei Padri Guenelliani ci sono:

La Casa dei Poveri: offerte per l’acquisto di un terreno e di una casa da ristrutturare sul cammino da adibire a casa di Carità.

Adotta un bambino povero: dedicatoalle madri e ai padri che un giorno hanno vissuto l’aborto.

Discernimento vocazionale: per ragazzi e ragazze che a ridosso dell’esperienza Santiago, si sono interrogati sul loro futuro intravedendo la possibilità di DARE TUTTO A GESU’.

Autore: Franco Collodet

Sociologo e scrittore, studi specialistici in gestione delle politiche sociali. Studi specialistici in Scienze Storico-Antropologiche delle Religioni, professore presso l’Istituto Volterra-Elia di Ancona. Master presso la Scuola Superiore di Filosofia Orientale e Comparativa di Rimini. Esperto dei cammini religiosi in Europa e in Medio Oriente.