A Firenze, “Andrea Verrocchio, il maestro di Leonardo”

di Pubblicato in News


A Palazzo Strozzi (Firenze), dal 9 Marzo, è stata allestita una mostra intitolata Andrea del Verrocchio, il maestro di Leonardo. La Fondazione Palazzo Strozzi e Musei del Bargello con la collaborazione della National Gallery of Art, Washington DC, ha voluto rendere omaggio a questo artista simbolo dell’arte rinascimentale fiorentina. Data l’importanza e la rilevanza del progetto anche la Regione Toscana e il Comune di Firenze hanno promosso l’evento. I curatori sono Francesco Caglioti e Andrea De Marchi, riconosciuti esperti del Quattrocento. Andrea del Verrocchio viene celebrato con questa mostra che vanta oltre 120 opere tra dipinti, sculture e disegni tutti provenienti da musei e collezioni tra le più importanti del mondo, tra cui le Gallerie degli Uffizi di Firenze, il Musée du Louvre di Parigi, il Metropolitan Museum of Art di New York, il Rijksmuseum di Amsterdam e il Victoria and Albert Museum di Londra.

Il maestro Andrea Verrocchio formò numerosi artisti, sperimentando allo stesso tempo diverse tecniche con i più disparati materiali, occupandosi di pittura, disegno, scultura e perfino della fusione in bronzo; sempre condividendo il suo sapere con i suoi allievi. La sua “scuola” diffuse  in tutta Italia il suo senso artistico e soprattutto quello fiorentino, grazie proprio ai suoi allievi, e nella storia dell’arte è quasi impareggiabile, raggiunta forse solo da quelle di Donatello, Giotto e Raffaello. Nella sua produzione e in quella dei suoi allievi, com’era tipico dell’epoca, spiccano moltissime opere di arte sacra, sia nella scultura che nella pittura (sia su tela che su lino), provenienti da ogni parte del mondo, per l’occasione visitabili a Palazzo Strozzi. La mostra ha il proposito di illustrare l’inesauribile vena creativa del maestro, in grado di creare un profondo intreccio tra pittura e scultura, spesso all’insegna della sperimentazione.  

Si tratta della prima retrospettiva dedicata al ad Andrea Verrocchio, in un percorso che mira a mostrarne il percorso artistico tra il 1460 e il 1490, accostandolo a quello di alcuni famosi contemporanei, come Sandro Botticelli, Pietro Perugino, Domenico del Ghirlandaio,  Desiderio da Settignano,  Bartolomeo della Gatta, Lorenzo di Credi e ovviamente Leonardo da Vinci, di cui sono in mostra diverse opere alcune delle quali mai esposte prima in Italia. A cinquecento anni dall’anniversario della morte di Leonardo, più grande allievo del Verrocchio, si tratta quindi di uno degli eventi internazionali più importanti, per quanto riguarda le celebrazioni leonardiane.

La mostra sarà aperta tutti i giorni dal 9 marzo al 14 luglio 2019, festivi inclusi, dalle 10:00 alle 20:00, giovedì dalle 10:00 alle 23:00. Con possibilità di apertura alle 9:00, ma solo su prenotazione. Il costo del biglietto è 13 euro per l’intero, 10 euro per il ridotto e 4 euro per le scuole. Con la possibilità di entrare con uno speciale ridotto a 9 euro per chi possiede il biglietto di ingresso al Museo Nazionale del Bargello e UAM Pass. A questo link, il sito ufficiale della mostra: //www.palazzostrozzi.org

Autore: Redazione